Sistema In-Line
per l’estrazione di succo e olio essenziale dagli agrumi

Oggi, il 50 % circa degli estrattori utilizzati negli USA sono di tipo “in-line”, mentre in Brasile, in Argentina ed in Israele questo è, praticamente, l'unico sistema utilizzato. Gli In-line sono anche diffusi in Italia, in Spagna e in altri paesi del mondo. Questo tipo di sistema di trasformazione richiede una calibrazione preventiva della frutta per operare nel modo migliore. Ma l'aspetto unico di questo sistema è che è il solo ad operare senza un preventivo taglio in due metà degli agrumi. La ragione principale della qualità superiore del succo ottenuto dagli estrattori In-Line rispetto a tutti gli altri sistemi di estrazione, é che il succo non entra in contatto con la buccia, né con le membrane di separazione, né con i semi.

Inoltre, per poter trattare efficacemente le diverse varietà commerciali di agrumi disponibili nelle diverse parti del mondo, il sistema in-line consente flessibilità nella regolazione dei componenti e dell'estrazione. Questo permette una massima resa mantenendo elevata la qualità.
In particolare, l'estrattore di succo e olio essenziale mod. SP40 ha una resa di succo superiore rispetto ad ogni altro sistema di estrazione esistente oggi sul mercato. Questa speciale caratteristica è resa possibile dall'alimentazione positiva dell'estrattore SP40 e dalla capacità dell'estrattore di trattare diversi calibri e forme di agrumi.










Esempio di impianto in-line costituito da due linee con estrattori mod. SP40

Grazie all’uso di un tubo prefinitore (strainer) montato nella macchina, il rapporto qualità-resa é migliore di qualunque altro metodo di estrazione. Il tubo prefinitore elimina infatti istantaneamente i semi, le membrane centrali e le membrane degli spicchi. E' essenziale che queste parti vengano separate dal succo al più presto possibile per evitare che vengano incorporati aromi e sostanze sgradevoli a detrimento della qualità. Il tubo pre-finitore, disponibile in differenti diametri di foratura, controlla inoltre il livello di polpa nel succo. A seguito dei processi preliminari di selezione, lavaggio, spazzolatura e calibratura, i frutti sono convogliati all’ingresso delle linee degli estrattori mod. SP40.
In uscita agli estrattori avremo, in pratica, i frutti separati in tre flussi:

  • il succo che risulta di ottima qualità e ha un aspetto identico alla spremuta fatta in casa. Questo succo potrà ancora essere raffinato nel Finitore mod. FF50.
  • l’emulsione oleosa che, a seguito di una raffinazione con il Finitore mod. FF50E, passa nelle centrifughe, per produrre separatamente olio essenziale puro e acqua, destinata a essere riciclata dopo filtrazione e decantazione.
  • le scorze, le parti centrali con la polpa e i semi; anche questi sottoprodotti in uscita dagli estrattori potranno essere utilizzati (soprattutto per mangimi animali).

Tubo prefinitore (strainer)
nell’estrattore mod. SP40

Estrattore di succo e olio essenziale dagli agrumi mod. SP40

 

Qualità del succo prodotto

Il motivo principale della qualità superiore del succo ottenuto con gli estrattori di agrumi SP40 é dovuto al principio di separazione istantanea nell’estrazione dal frutto intero. Nell’estrattore il succo é immediatamente separato da quegli elementi che, se lasciati a contatto con esso anche per brevissimo tempo, influenzerebbero negativamente la qualità del prodotto finale.

La qualità del succo é anche garantita dal mantenimento del sistema in condizioni igieniche adeguate: infatti le nostre macchine SP40 sono interamente in acciaio inossidabile.

Resa del succo

Il sistema di estrazione di succo in-line ha una resa di succo, per unità di frutta, superiore a quella di qualsiasi altro sistema. Questa eccellente prestazione é possibile grazie all’efficienza di spremitura dell’estrattore SP40, indipendetemente dalla dimensione e dalla forma dei frutti. Gli estrattori SP40 sono in grado di spremere gli agrumi di qualsiasi dimensione e varietà essi siano, inclusi le limette persiane, i limoni, i mandarini, le arance ed i pompelmi.

Versatiltà

Attrezzando le macchine SP40 di alcuni pezzi in più (coppe, coltelli e strainer) é possibile trasformare la gran varietà di agrumi del mondo, nelle diverse pezzature. Questà versatilità riduce al minimo il numero di estrattori necessari e si traduce in un risparmio di spazio e in una riduzione dei costi dei macchinari. La capacità di trasformazione dei frutti per singolo estrattore mod. SP40 varia da 2,5 t/h a 3,2 t/h.

Raffinazione del succo

Dopo l’estrazione, il succo è raccolto in una tubazione e avviato per gravità al finitore del succo per ridurre il contenuto di polpa.  Il finitore per succo di agrumi mod. FF50 è costituito da una vite elicoidale a passo variabile e da un setaccio a fori molto piccoli. Il diametro di foratura puo’ essere variabile in modo da ottenere un succo con una quantità variabile di cellule secondo le varie esigenze richieste dal mercato. Il succo da raffinare è obbligato ad uscire per pressione dal setaccio a fori montato su un robusto telaio, costruito in due metà. Questo procedimento evita lo sbattimento del succo ed il suo emulsionamento con l'aria. Lo scarico delle polpe avviene con regolazione automatica della pressione d'estrazione con pistone comandato ad aria compressa.

 

 

 

 

Qualità dell’olio essenziale

Nel sistema di estrazione in-line con macchine SP40 si riesce a recuperare sia il succo che l’olio essenziale. Questa caratteristica non soltanto minimizza lo spazio e l’energia necessari per il recupero dell’olio, in quanto non sono necessari ulteriori macchinari per l’estrazione dell’olio, ma assicura anche alte rese. I consumi d’acqua e la necessità di eliminazione dei liquami sono minimizzati grazie all’uso di sistemi di riciclo dell’acqua.
L’alta qualità dell’olio essenziale consente ai produttori di commercializzare il proprio prodotto come olio pressato a freddo.


Particolare dell’olio essenziale ormai puro
dopo la raffinazione e centrifugazione dell’emulsione

Raffinazione della miscela acqua-olio

Prima di passare alla separazione della acqua dall’olio essenziale con le centrifughe, la miscela di acqua e olio essenziale, in uscita dagli estrattori SP40, dovrà essere filtrata mediante il finitore per emulsione mod. FF50E. Questa macchina ha lo stesso principio di funzionamento del finitore per succo FF50, ma ha il telaio della lamiera forata opportunamente rinforzato ed una seconda lamiera forata per garantire un filtraggio molto più fine rispetto a quello del succo.





Particolare della doppia forata del
finitore per emulsione mod. FF50E

Recupero degli altri sottoprodotti

La qualità e la quantità delle sacche di succo per il lavaggio delle polpe sono superiori nel sistema SP40 in quanto i componenti amari quali corpo fibroso, membrana, semi ecc. sono separati istantaneamente dal succo e dalle sacche del succo tramite il tubo prefinitore, durante il ciclo di estrazione.

Le Polpe

Il sistema di estrazione SP40 offre una vasta gamma di metodi per il recupero delle polpe. Le dimensioni delle sacche del succo possono essere adattate alle necessità dei produttori e della loro clientela. L’estrattore puo’ essere configurato per ottenere delle sacche di succo di dimensioni normali, particolarmente utilizzate per i succhi da concetrato ed altri prodotti, oppure per ottenere polpe di alte qualità. Le sacche di succo ottenute con questo sistema, usate principalmente per la commercializzazione dei succhi non-da-concentrato, hanno dimensioni variabili tra 7 e 10 millimetri e sono praticamente prive di buccia, pezzi di semi e semi allo stato embrionale. Fino al 90% di queste sacche di succo mantengono il loro carattere flottante.

Buccia, corpo fibroso, membrana

 

Buccia, corpo fibroso, membrana ed altri prodotti ottenuti dall’estrazione sono anch’essi utilizzabili. Oggi, questi sottoprodotti, oltre ad essere trasformati per la produzione di mangime animale, vengono utilizzati per ricavare le pectine ed altre sostanze destinate al miglioramento della qualità dei succhi o per usi farmacologici. I benefici dei sottoprodotti degli Estrattori mod. SP40 sono rappresentati da un minore costo iniziale e da minori costi operativi. Ad esempio, sulla base di uno studio effettuato da uno dei più importanti costruttori mondiali di macchinari per la produzione di alimenti zootecnici di agrumi, i sottoprodotti ottenuti con estrattori tipo in-line richiedono minori capacità in termini di mulini, presse, essiccatoi ed evaporatori per ottenere la stessa quantità di prodotto rispetto ad altri sistemi.


Buccia del frutto dopo
la spremitura dell’Estrattore SP40

 

 

Copyright © 2007 Omnia Srl
.