Lavaggio, spazzolatura, selezione e eventuale calibratura

Per quanto riguarda la tecnologia utilizzata per processare il prodotto grezzo, questa è più o meno identica in tutto il mondo: i frutti freschi raccolti vengono immagazzinati in silos per essere poi convogliati all’impianto di trasformazione. In prima fase si eliminano tutti i materiali estranei che possono contaminare il succo e gli olii essenziali.

I frutti entrano successivamente nella lavatrice e passano attraverso degli aspersori che applicano prodotti pulenti alla frutta.

Quindi passano attraverso delle spazzole, che rimuovono delicatamente la polvere e le sostanze estranee. In seguito i frutti vengono scaricati nel banco di selezione.

In base al tipo di macchine utilizzate nell’estrazione potrebbe essere necessaria anche una calibratura dei frutti. Dopo l’eventuale calibratura, sono convogliati alle tramogge degli estrattori, tramite un nastro d’alimentazione inclinato, equipaggiato con deviatori regolabili. I frutti eccedenti ritornano al tavolo di cernita.

Lavaggio, spazzolatura, selezione e eventuale calibratura

Un pensiero su “Lavaggio, spazzolatura, selezione e eventuale calibratura

  • 31 agosto 2016 alle 10:22
    Permalink

    Ciao, questo è un commento.
    Per iniziare a moderare, modificare e cancellare commenti, visita la schermata commenti nella bacheca.
    Gli avatar di chi lascia un commento sono forniti da Gravatar.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *